cane corso alimentazioneL’alimentazione del Cane, e in particolarmodo del cane Corso, richiederebbe un libro intero a partire dallo svezzamento concludendo con l’alimentazione del cane anziano.

Arriva a casa il cucciolo di cane corso, come alimentarlo?

Dal primo momento in cui il piccolo cane corso arriva a casa, nasce spontanea la necessità di scegliere per lui il miglior cibo per cani in commercio. Si, ma..quale?

Potete scegliere se utilizzare la dieta Barf quindi di comprare la carne, frutta e verdura, miscelarla con qualche integratore e servirla a crudo per tre pasti al giorno. Per questo tipo di dieta non ci si improvvisa ma è bene leggere molto approfonditamente tutto ciò che trovate sul web, questo per non incorrere in errori quali carenze alimentari…

Potete anche affidarvi completamente all’allevatore e continuare ad utilizzare lo stesso mangime per cani che ha sempre usato con il cucciolo. Tanti anni fa…feci così… Mi affidai completamente al consiglio dell’allevatore..che mi diede le “sue”crocchette che altro non erano che un’estruso di mais ricoperto con grassi vegetali…, una porcheria che evidentemente pubblicizzava e consigliava ai neo proprietari unicamente per il bene del suo portafoglio. Un’alimento per cani così scarso e povero di fonti proteiche assimilabili che i cani dimagravano sempre di più….anzichè crescere! Passai ad un’altro alimento secco per cani super premium e tutto fu risolto. Ovviamente non tutti gli allevatori lucrano sulla salute dei cuccioli, molti allevatori fanno di tutto per assicurare al cane una corretta crescita con una sana alimentazione.

Potete cercare su google “miglior cibo per cani” ma, se ascoltate me, perderete solo il vostro tempo perchè compariranno per primi risultati sponsorizzati dalle grandi multinazionali del pet food.

Potete chiedere anche al vostro amico che incontrate sempre allo sgambatoio ma non è detto che il cibo che usa lui con il suo cane sia altrettanto tollerato ed apprezzato dal vostro cane.

Potete chiedere al vostro veterinario ma…anche lui vi consiglierà grandi marchi di cibo per cani. Perchè sono i migliori? No, perchè ricevono viaggi e altri premi dalle grandi case di pet food, gli forniscono materiale illustrativo, manuali, campioni gratuiti, poster, libretti sanitari in bianco, ecc.ecc.. Sol pochissimi vet vi daranno davvero un parere disinteressato.

Potete chiedere al negoziante! Ma certo! Come non pensarci prima???? Sapendo che avete appena acquistato un cucciolo, vi prenderà sotto braccio, vi consiglierà di prendere un capiente cestino e vi accompagnerà a prendere tutto ciò di cui avete bisogno….. Secondo voi, farà i vostri interessi o quelli personali? M…. mi sa che sono proprio un malpensante! Secondo me farà i suoi interessi partendo dagli alimenti che si avvicinano alla scadenza per passare a quelli che non si vendono e che vuole far fuori per poi arrivare a quello su cui ha il maggior guadagno. Inutile dire che uscirete dal negozio con collare, pettorina, guinzaglio, 2 ciotole, trasportino, cuscino, anti pulci, medaglietta personalizzata con il nome del vostro cane, una vasta scelta di giochini per cani, qualche snack da rosicchiare, delle traversine per la pipì, e un bel sacco di pappa per cani!

Sarà il cibo giusto per il mio cucciolo di cane corso?

Il cane è un carnivoro ma , oltre alle proteine ha anche bisogno di fibre, vitamine, sali minerali e fonte energetica derivata dai grassi. Cereali,meglio di no, se presenti, pochi e di buona qualità (riso).

Iniziamo a leggere l’etichetta

Per legge, l’etichetta sul sacco indica gli ingredienti in base alla percentuale contenuta. Visto che sono crocchette per CARNIVORI il primo ingrediente DEVE essere carne. Se leggete un’etichetta il cui primo contenuto è “cereali”, assicuratevi di non aver preso del becchime per polli. 🙂

C’è carne e carne…

Carne disidratata ad uso umano, è la migliore disponibile.

Carne Fresca…:

Alcuni mangimi che troviamo in commercio, presentano in etichetta la dicitura “privi di farine di carne, prodotti solo con carne fresca“. Molto spesso ne esaltano persino l’elevata percentuale che, nella maggior parte dei casi può addirittura superare il 70%.
Il consumatore viene così attratto da questo dato impressionante che, in realtà, è solamente una strategia commerciale/pubblicitaria per incoraggiare il consumatore all’acquisto.
In effetti il consumatore viene portato a credere che acquista un prodotto la cui carne è l’ingrediente principale. Di fatto la legge impone ai produttori di riportare gli ingredienti in ordine decrescente di peso. L’uso della dicitura “carne fresca” permette a quest’ultima di guadagnarsi il primo posto nella lista degli ingredienti a dispetto della “farina di carne“, in quanto la carne fresca ha un peso maggiore, non essendo ancora stata disidratata.
In realtà però, durante il processo di produzione, anche la carne fresca deve prima essere disidratata e ridotta in farina. Questo procedimento comporta la perdita dell’umidità della carne fresca, e quindi del suo peso, in una percentuale che può arrivare fino all’80%.

ESEMPIO PRATICO:
Vediamo concretamente cosa significa, per un prodotto contenente il 70% di carne fresca (all’origine), dopo che ha subito il processo di disidratazione.

Su 100 g di prodotto finale, vengono utilizzati 70 g di carne fresca.70 g di carne fresca, dopo la disidratazione e riduzione a farina di carne, che provoca la perdita dell’80% del peso, avrà un peso finale di 14 g.

Tutti gli altri ingredienti, mantengono il loro peso di 30 g.

Il risultato finale sarà quindi 44 g di prodotto netto (100%).

A questo punto la percentuale reale della carne sarà del 31.8% (rapporto di 14 g di carne disidratata su un totale di 44 g di prodotto finale).

Conclusione: Un prodotto di crocchette per cane o gatto che dichiara il 70% di carne fresca (all’origine), in realtà ne contiene poco più del 30%!

Farine di carne…: “Prodotto ottenuto dal riscaldamento, dall’essiccamento e dalla macinazione della totalità o di parti di carcasse di animali terrestri a sangue caldo”

Derivati della carne…: “sottoprodotti provenienti dalla trasformazione del corpo di animali terrestri a sangue caldo”, ovvero scarti di lavorazione di origine animale non meglio identificati. Penne di pollame, unghie, becchi, zampe, sono parte integrante di questi sottoprodotti dal bassissimo valore nutritivo. Capita anche che vengano utilizzate interiora, parti tumorali e altri scarti di macellazione ricchi di tossine, ormoni ed altro ancora… Preferisco non approfondire perchè l’argomento è ricco di aspetti ancor poco conosciuti e anche non proprio felici.

Attenzione anche ai coloranti e conservanti che, sono i principali sospettati dei tumori nei cani.

Ricapitolando:

Meglio scegliere un cibo secco per cani con un’alta percentuale di carne disidratata ad uso umano, magari con frutta e verdura disidratata, un buon tenore di grassi e che sia senza derivati della carne, senza cereali, senza coloranti, senza conservanti. Ne troverete pochissimi e tutti estrusi.

Cos’è l’estrusione?

é il processo con il quale vengono create la maggior parte dei cibi secchi per cani. L’impasto viene spinto a pressione e poi portato a temperature di 180-220 gradi tagliato nella forma desiderata e poi glassata nell’olio o grasso per poi passare in un bagno di vitamine sintetiche.

In tanti anni passati con i miei adorati cani ho provato una marea di prodotti diversi che, prima o poi, a lungo andare mi hanno sempre creato dei problemi di intolleranze alimentari: pruriti, arrossamenti cutanei, perdita di pelo a chiazze, otiti… Piuttosto sconfortato, avendo solo 1 cane ho iniziato l’alimentazione con cibi crudi.

Entriamo un po’ più nel dettaglio con le materie prime crude:

CARNE: Può essere di bovino, di pollo, di agnello, o altro. Gli si può dare cruda o scottata a seconda della qualità; quella di suino deve essere sempre cotta. Il contenuto proteico e quello energetico variano a seconda della percentuale di ossa e di grasso presente. La digeribilità e il valore biologico sono tanto più alti quanto maggiore è la quantità di muscolo contenuta e diminuiscono quando c’è un’alta presenza di tendini, cartilagini e collagene in genere. (curiosità) I cani riescono a digerire anche carne in corso di putrefazione grazie ai numerosissimi succhi gastrici che sono in grado di produrre.

CANE-CIBI-21

Cibi consentiti e cibi proibiti, nell’immagine, un Boxer… 🙂

FRATTAGLIE:

Sono formate da viscere quali cuore, fegato, trippa, milza,ecc… Sono ottimi alimenti specie per i cuccioli e i cani in crescita. I cani ne vanno matti!

PESCE:

E’ un’ottima fonte di proteine ben digeribili e di alto valore biologico. E’ anche ricco di sali minerali e di vitamine. E’ soprattutto consigliato ai cani in crescita o con intolleranze alla carne.

UOVA:

Sono ottimi alimenti, ricchi di proteine a elevato valore biologico, di grassi e di vitamine. Sono particolarmente consigliate per i cuccioli, i riproduttori e durante la lattazione. Possono sostituire parzialmente la carne e il pesce ed essere somministrate crude.

LARDO, GRASSI E OLI VEGETALI: Ottime fonti caloriche, molto ben appetite dai cani, che tendono a mangiarne più del necessario. Sono utili ai cani che lavorano e compiono sforzi fisici o a cani esposti a basse temperature. E’ consigliabile aggiungere alla razione un poco d’olio di oliva o di semi.

RISO E PASTA: Sono tra le principali fonti energetiche perché ricchi di amido;per essere digeriti devono essere ben cotti.

PANE SECCO: Ottima fonte energetica ben voluta dal cane. Deve essere ben secco e deve essere lasciato all’aria. Non deve essere ammuffito, altrimenti potrebbe anche essere nocivo per il cane. L’ideale è mettere gli avanzi di pane in un sacchetto di carta sul termosifone. Serviranno sia a voi che ai vostri cani. Per voi, le fette di pane secche, con una sfregatina di aglio e un goccio di olio extra vergine di oliva…sale e pepe….un vero e proprio crostino pronto all’uso.. Per i cani, così com’è!

RISO SOFFIATO: Buonissima fonte energetica che possono sostituire il riso, la pasta e il pane.Per essere ben digeriti dal cane deve subire un accurato trattamento preventivo.

VERDURA E FRUTTA: Hanno un apporto nutritivo molto basso, ma il loro contenuto in fibra grezza risulta molto utile per i cani che soffrono di stitichezza e che vivono una vita sedentaria. La mela soprattutto è fantastica in stati diarroici perchè la attenua moltissimo.

Uso molto anche la carota grattugiata, ricca di fibre, alfacarotene, betacarotene, vitamine C, D, E B2, B6 e poi..potassio, ferro, calcio, fosforo, sodio, rame e magnesio.

Quando ho iniziato ad allevare, avendo all’attivo cani adulti e cuccioli ho dovuto fare una scelta, anche pratica. Mi è risultato impossibile nutrire i miei cani corso con cibi freschi. Ho trovato un’equilibrio buono con la Dog Performance con la quale abbiamo studiato una crocchetta specifica per cani di grande taglia sopra i 30 kg, è nato l’Over 30, una crocchetta per cani davvero di ottima qualità arricchita con taurina per aiutare l’apparato cardio circolatorio e la glucosamina come condroprotettore naturale per rafforzare cartilagini delle articolazioni dei cani. Lo utilizzo con successo con i miei cani anziani e mi trovo benissimo.

La mia curiosità e passione per la nutrizione canina mi ha portato a scoprire, utilizzare ed importare in esclusiva per l’Italia Altudog che ritengo il non plus ultra poichè composto da vera carne di bue o di pollo a pezzetti, frutta e verdura, il tutto essiccato a bassa temperatura per mantenere inalterati i valori nutritivi di ogni singolo alimento quindi NON contiene ne coloranti, ne conservanti ne vitamine sintetiche! Basta aggiungere un po’ di acqua calda per reidratare il composto e poterlo servire al cane. Il prezzo è molto più elevato di una crocchetta per cani ma anche la qualità è assoluta! E’ al pari di una dieta a crudo. Lo utilizzo principalmente con i cuccioli dallo svezzamento in poi. I risultati sono favolosi!

Di recente invece, l’esigenza di avere un cibo naturale per cani, pratico come una crocchetta e genuino come un alimento crudo mi ha portato alla creazione di un’alimento per cani unico, genuino senza coloranti ne conservanti ne additivi chimici con un’ottima fonte proteica e composto da ingredienti Human Grade (adatti al consumo umano) dal prezzo tra una crocchetta di ottima qualità e quello di Altudog. E’ nato Top Dog, alimento naturale per cani pressato a freddo, una crocchetta pressata a freddo senza estrusione.

La carne, la frutta, la verdura sono essiccate a bassa temperatura, 35 gradi, ridotti in farina e poi pressata a freddo. Con Top Dog abbiamo qualità, prezzo, praticità di utilizzo. Non avendo conservanti Top Dog, ha una scadenza di 6 mesi. Lo uso con le mie fattrici e lo sto provando con successo sui cuccioli di cane corso nella varietà al manzo e riso soffiato. Abbiamo deciso di utilizzare confezioni da 6kg per avere un’ottima rotazione del nostro magazzino e quindi un’alimento sempre fresco!

A TUTTI i miei cani, 1 volta a settimana, regalo un bel tuorlo d’uovo fresco (proteine e vitamine). 2 volte a settimana aggiungo al loro pasto un paio di cucchiaini di olio di salmone (omega 3 e 6). 1 volta a settimana 1 pezzo di trippa verde secca per cani per ristabilire la flora intestinale del cane. Una tantum, una fetta biscottata con un po’ di miele..li rende davvero pazzi! 🙂

L’ ULTIMA PAROLA:

L’ultima parola ovviamente l’avrà il vostro cane Corso. Se il manto sarà folto e lucido, privo di forfora, muscoli definiti, il suo umore sarà buono, occhio vispo, alito nella norma…e feci compatte ma non troppo…e avrà sempre voglia di giocare con voi, allora siete sulla giusta strada!

Questi sono solo semplici consigli, dettati da esperienza personale. Spero possiate trarne qualche spunto.

Federico Lavanche

Allevamento cane corso “dei Legionari”

www.molossoitaliano.com

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo! 😉